Numeri pubblicati

Notizie da Astrobia

Premio letterario Future Shock

Cattedre di fantascienza

neologo.gif (8645 byte)

Rivista di saggistica e narrativa di fantascienza

Fantascienza emarginata

Concorsi vari

Future Shock  e la stampa

I nostri link

Direttore editoriale: Antonio Scacco, saggi, e-mail: futureshock@alice.it - Direttore responsabile dimissionario Collaboratori: Ilaria Biondi, Marcello Landi, Elisabetta Modena, Enrico Leonardi, Guido Pagliarino, Annarita Petrino, Fabio Massa, Guglielmo Piombini, Luigi Picchi

Autorizzazione del Tribunale di Bari n.894 del 9-2-1988 - Redazione: via Papa Giovanni Paolo I, 6/M-A 70124 BARI

«[...] la fantascienza non è letteratura della trasgressione, della dissacrazione e del nichilismo. La funzione più genuina della science fiction è di ricucire lo strappo fra le due culture, quella umanistica e quella scientifica, di tendere cioè più a costruire che a demolire, più ad umanizzare che a svilire, più ad integrare che a dividere. La soluzione alla crisi culturale provocata dallo shock da futuro innescato dalla scienza risiede in un nuovo umanesimo in sintonia con lo spirito scientifico (umanesimo scientifico): la fantascienza è in grado di favorire tale umanesimo». Antonio Scacco (da “Future Shock” n.12)

Il Crocifisso fattore fondamentale dell´umanizzazione dell´uomo
Le radici cristiane dell´Europa e della scienza moderna
Decattolicizzazione, scienza e fantascienza
La vera originalità della fantascienza non è la profezia, ma il contributo umanistico
Una change i giovani: la fantascienza
Fantascienza e fantastico
Immagine

cover25.jpg (38809 byte)

Immagine
Pacs e DICO.: un´ulteriore tappa della crsi umanistica
Incredibile! A Harry Potter il Premio Hugo
Clonazione umana e umanesimo sapienziale-scientifico
Il terrorismo degli integralisti islamici e la fantascienza
Per la Chiesa gli alieni una iattura?
Immagine
La scienza è umanistica ma da sola non basta ad umanizzare l'uomo: occorre anche l'apporto della poesia, dell'arte, della filosofia e, soprattutto, della religione
E´ meglio la destra o la sinistra? Perché i governi liberali funzionano meglio di quelli comunisti?
Perché tanti partiti in Italia? E se provassimo ad essere più pragmatici?
Sei un cattolico? Leggi, allora, il monito dell´Inter Mirifica sul sostegno alla buona stampa

La fantascienza sta morendo?

La presenza, dunque, della scienza moderna è la condicio sine qua non per qualificare un'opera di fantascienza. Dello stesso parere era anche Isaac Asimov, il quale scriveva che a uno scrittore di fantascienza "non basta conoscere bene la propria lingua: deve conoscere anche la scienza. (…) Non occorre essere scienziati o avere una laurea in scienze. Ma se gli studi che avete seguito sono stati carenti in materie scientifiche, allora è indispensabile che vi mettiate a studiare per conto vostro".
Oggi, invece, che cosa accade di costatare tra i giovani autori di fantascienza? Nella maggior parte delle loro opere, non si nota un grande interesse per la scienza, che anzi viene collocata in posizione marginale nella struttura narrativa o, addirittura, viene avversata  Nel romanzo di William Gibson, Luce virtuale, la forma narrativala forma narrativa è di prim'ordine, con quelle cannoniere che sorvolano le città..

Con il Papa a favore della razionalità e contro il fondamentalismo
Referendum sulla fecondazione assistita
Per chi vota l´alieno? Chi è di sinistra o di destra? La fantasy o la fantascienza?
Tsunami, colpa di Dio? Dio può permettere simili calamità?

Perché i critici di  fantascienza sono più di sinistra che di destra?

Ho letto sul Corriere della Sera del 24 novembre l’articolo di Lorenzo Fuccaro dal titolo Forza Italia: cultura, basta campo libero alla sinistra. Il titolo mi ha particolarmente colpito perché, occupandomi degli aspetti critico-letterari della fantascienza da

La scienza è nemica della metafisica?

Cari Amici, il discorso che sto cercando di portare avanti con la mia pubblicazione è, da un lato, che la scienza e la tecnologia hanno bisogno di Dio: l'ateismo e il materialismo stanno portando alla rovina la nostra società; dall'altro, che la fantascienza o science fiction non è un fenomeno da baraccone,

"Se l'Europa odia se stessa..."

Né sembra che attualmente la situazione sia migliorata se il cardinale Joseph Ratzinger, in un articolo dal significativo titolo Se l'Europa odia se stessa, apparso su Avvenire del 14.5.2004, può affermare: «C'è qui un odio di sé dell'Occidente che è strano e che si può considerare solo come qualcosa di patologico; [...] della sua propria storia vede oramai soltanto ciò che è deprecabile e distruttivo, mentre non è più in grado di percepire ciò che è grande e puro». Ma il disagio nei confronti della civiltà scientifico-tecnologica è presente anche nel mondo islamico. Ci riferiamo all'organizzazione terroristica, denominata Al-Qaeda e capeggiata da Osama bin Laden. Questo movimento, infatti, si ispira al fondamentalismo radicale e al millenarismo rivoluzionario, entrambi caratterizzati da una forte connotazione antimoderna e antioccidentale. (leggi tutto)

Cerca in Future Shock

gratis.gif (25553 byte)


contatore statistiche web Numero di visitatori da luglio 1999