Home  
 
  Immagine
 
 

F U T U R E   S H O C K

Pubblicazione di saggistica e narrativa di fantascienza

Anno XIII - ottobre 2001 - n.35 (nuova serie)

 
 

IN ONORE DELLE VITTIME

DEL WORLD TRADE CENTER  DI MANHATTAN

Nel condannare il criminale e feroce atto di inaudita barbarie che, l´11 settembre del 2001, ha distrutto le due torri del "World Trade Center" di New York, causando la morte di migliaia di innocenti e commettendo - come ha detto Papa Giovanni Paolo II - un "terribile affronto alla dignità dell´uomo", sento il dovere di esprimere tutta la mia solidarietà e amicizia alla nazione americana (Antonio Scacco, Il terrorismo di Osama bin Laden)

 
  Immagine  
 

Editoriale

Fin dalle prime battute, la linea editoriale di "Future Shock" ha apertamente dichiarato che il suo intento era di considerare il fenomeno della fantascienza non dal punto di vista letterario tout court, ma da quello socio-psico-pedagogico. L'uomo, infatti, non è solo arte, ma anche essere morale. Egli, come insegnava il pedagogista Giovanni Calò, "non può non trasferire nell'arte sè stesso; e s'egli non accoglie in sé quanto v'è di alto e di valido nello spirito umano, non potrà fare arte vera e grande. L'arte è una sfera autonoma dello spirito umano, ma non può essere indipendente, nel valore dei suoi prodotti, dalla complessa umanità dell'artista" (dall´editoriale di Antonio Scacco, Sbilanciamento teologico)

 
 

Saggistica

Herbert: non solo “Dune” di Silvia Bernardini. Temi ed ipotesi affrontati in Dune, non fanno parte di un'unica opera nata per caso e sviluppatasi per scommessa. Herbert è uno scrittore che vanta una vasta produzione nell'ambito della fantascienza.

Dalla fantascienza reale alla fantascienza virtuale di Luigi Cazzato.  Il nome italiano fantascienza, sebbene più accattivante, non rende perfettamente conto di quello originario inglese, universalmente riconosciuto. Il termine è stato messo in circolazione a partire dal 1929 da Hugo Gernsback .

Le visioni mistico-tecnologiche di Philip K.Dick di Fabrizio Chaippetti. Per diversi giorni Dick ebbe paura di guardare il cielo, preso com'era dal timore che quel volto lo stesse aspettando. Ne parlò col suo psicanalista, ma con scarsi risultati. Il dottore sospettava che il suo paziente si fosse lasciato tentare dalla nuova droga, l'LSD.

Decattolicizzazione, scienza e fantascienza di Antonio Scacco. Come fa arguire il romanzo di Simak, la religione nei secoli a venire conoscerà, sì, gravi crisi, ma non scomparirà. E ritornando, dopo questo excursus nel futuro, al tempo presente, dobbiamo purtroppo constatare come l'inaridimento del senso religioso abbia effetti negativi sulla convivenza umana.

Narrativa

Circolo vizioso di Sebastiano Diciassette. Nonostante il pianeta Terra fosse sull’orlo di un conflitto globale dalle probabili conseguenze disastrose, Lox si sentiva a suo agio quando poteva, come in questi frangenti, dedicarsi al suo lavoro che considerava da sempre appassionante. Lox era un archeologo, e una campagna di scavo lo coinvolgevaancora come le prime volte, quando era agli inizi della sua lunga carriera.

Il testimone di Luigi Picchi. Da quasi un anno non riceviamo più alcun segnale dalla Terra. Questo silenzio è inquietante. Il Consiglio Generale delle Colonie si è riunito d'urgenza per deliberare a riguardo. Dopo una giornata di seduta, si è deciso di inviare sul nostro ormai remoto pianeta un'astronave da ricognizione per accertarsi da vicino.

A un uomo del futuro (poesia) di Inìsero Cremaschi. Sogno per te una mareggiata di pensieri - e un purissimo logos di emozioni necessarie. - Sogno un affresco in chiari contrappunti - dove la tua immagine, curiosa e diversa, - stampi la matrice di un amore indelebile.

Pellegrini dell´Assoluto (poesia) di Luigi Picchi. Come api premurose s'affaccendano - fuori e dentro l'alveare attente alla regina, - così i monaci con zelo seguono la Regola - e il loro lavoro è sempre preghiera: - nuovi e antichi salmi formicolano - da chiostri e celle.

 
  Immagine
  Immagine
 
 
 

Libri recenti o... meno

GREGORY BENFORD, Timescape (Domenico Minunni)

VIRGILIO MARTINI, La Terra senza il Sole (GianFilippo.Pizzo)

NICOLETTA VALLORANI, DReam Box (Sebastiano Ferrigni)

Curiosando in biblioteca

LESTER DEL REY, L´undicesimo comandamento (The Eleventh Commandment, 1962)(Antonio Scacco)

GORDON R.DICKSON, L´artiglio dello spazio (Space Paw, 1969) (Antonio Scacco)

Fantascienza cinema

TERRY GILLIAM, L´esercito delle dodici scimmie (Twelve Monkeys, 1995) (Antonio Scacco)

H.SAKAGUCHI-M.SAKAKIBARA, Final Fantasy (The Spirits Within, 2001) (Elvezio Sciallis)

TARSEM SINGH, The Cell-La Cellula (2000) (Elvezio Sciallis)

 
 
 

Notizie

L'attentato al World Trade Center di Manhattan - Inìsero Cremaschi poeta - Debutto narrativo di Elvezio Sciallis - Luciano Nardelli sulle pagine di Nova SF - Fasti e nefasti della clonazione in "Pianeta Eden" di Lem - Terza edizione del Premio Licurgo Cappelletti

Spazio fanzines (a curas di Sebastiano Ferrigni)

Yorick Fantasy Magazine (n. 28/29 - Dicembre 1999-Maggio 2000). Questa "piccola Weird Tales italiana"dal formato di un quotidiano, dopo aver conseguito il decimo Premio Italia consecutivo quale migliore pubblicazione del settore, presenta in ordine sparso: scritti di R.E. Howard (il creatore di Conan); interessanti articoli su Salgari; un piacevole racconto di M. Tessarin dal titolo "Il Natale del Drago"; vari interventi incentrati sullo scrittore horror Stephen King a cura di C. Gallo, G. De Turris, E. Rulli, P. Tosini, M. Tetro.

Futuro News (luglio/dicembre 2001). Nuovo numero per FN, che intende, secondo le parole di S. Fanucci, "intraprendere scelte radicali per un lettore radicale". Buoni propositi nell’ottica di una casa editrice che comunque allarga ancora i suoi orizzonti con la neonata collana "Dark" e l’innovativa "AvantPop", pur conservando settori più classici come le uscite riservate a fantasy, sf, al fantastico per ragazzi e alle serie di Star Trek e Spazio 1999.

Doomzine (n.14 - giugno 2001). Battagliera fanzine (e non potrebbe esere diversamente visto il suo contenuto) che offre un ammasso di accurati spunti per giochi di ruolo basati su scenari di guerra, Mutant Chronicles su tutti. Purtroppo la mia ignoranza in materia non mi permette di andare troppo a fondo e perciò invito tutti gli appassionati del genere a mettersi in contatto direttamente con la redazione di questa pubblicazione amatoriale. Da segnalare i due racconti di S. Testari e F. Dall’Ara.